IAN GIOVANNI SOSCARA

2020 / 16 February

Avvolti nella Storia – Cine-documentario


In questo caldo Febbraio 2020, l’ultimo prodotto multimediale commissionato dal Comune di Forlì, che racchiude una grande sinergia di intenti e persone che hanno a cuore la cultura e l’interesse per la Storia. Personalmente mi sono occupato di mettere in connessione e scrivere l’idea per raccontare un’incredibile testimonianza riemersa pochi mesi fa dalla cruenta seconda guerra mondiale.

Per l’occasione è stata ricreata la squadra che ha realizzato Hey man, così insieme a Maurizio Nari che ha curato la regia, Sergio Barberio il coordinamento generale, Ceccarelli le interviste e Paolo Poponessi la consulenza storica.

Siamo partiti con i lavori e le tavole rotonde prima di Natale 2019. Per rendere speciale il progetto ho pensato di selezionare un campione di ragazzi adolescenti scelti dai loro rispettivi dirigenti scolastici. L’idea era quella di riprodurre l’incontro tra un giovane d’oggi e un signore anziano sconosciuto, verso il quale solitamente nessuno presterebbe molta attenzione.

Così pensando abbiamo inconsapevolmente invitato i ragazzi nei primi giorni di gennaio, all’interno di uno studio discografico\televisivo, con il compito di sedersi di fronte ad un volto mai visto prima.
Ciak si gira, il 3 gennaio abbiamo cominciato a riprendere le loro reazioni, le domande, le loro emozioni che a fine giornata hanno saputo costruire una possibilità in più per ogni loro curiosità.

Nel mese successivo con la troupe al completo siamo andati a Roma, per ricongiungere la prima parte della sceneggiatura, scritta per gli Istituti Superiori che inconsapevolmente presentano e si riallacciano alla seconda, quella vissuta, quella che non poteva rimanere in un cassetto.

Il presente che interroga il passato insomma, attraverso una profonda testimonianza che attualizza .un segreto durato più di 80 anni.
Un CineDoc che “avvolge” la Storia e prova a presentizzare un ricordo che non dovrebbe mai essere smarrito.

 

No comments so far.

LEAVE YOUR COMMENT